pagina del sito dell'Oplepo (Opificio di Letteratura Potenziale)


PICCOLA CRONOLOGIA  OPLEPIANA

      

1985

Nasce la dizione "Opificio di Letteratura Potenziale" (OPLEPO), che traduce il francese "Ouvroir de Littérature Potentielle" (OULIPO), proposta nel libro dell'Oulipo, La letteratura potenziale, Creazioni, Ri-creazioni Ricreazioni, a cura di Ruggero Campagnoli e Yves Hersant (Bologna, Clueb).
Italo Calvino la usa nell'elogio funebre di Perec - "Perec, gnomo e cabalista" - apparso su la Repubblica del 6 marzo 1982, p. 18. 


1990

Fondato da Ruggero Campagnoli (al centro nella foto), Domenico D'Oria (a destra nella foto) e Raffaele Aragona, nasce a Capri l'OPLEPO (OPificio di LEtteratura POtenziale); il notaio Maria Luisa Saggese ne redige l'atto costitutivo.

A Capri, nella stessa occasione, Guido Almansi presenta un'anticipazione de La Biblioteca dell'Oulipo di Ruggero Campagnoli (Bollati Boringhieri/Premio Capri dell'Enigma) e l'OPLEPO presenta Edulcoranti, centina eteroanagrammatica di Ruggero Campagnoli: è la plaquette n° 1 della "Biblioteca Oplepiana".

A Parigi, al "Centre Georges Pompidou", festeggiando il terzo "millennio" dell'OULIPO, gli oulipiani annunciano la nascita dell' OPLEPO.

1991

A Roma, in occasione della manifestazione "Poesia '90", Raffaele Aragona legge alcuni testi di Perec ed accenna alla nascita di OPLEPO.

Curato da Brunella Eruli, si svolge a Firenze il convegno Attenzione al potenziale! Il gioco della letteratura: oltre ad una folta rappresentanza oulipiana, vi partecipano, con proprie comunicazioni, gli oplepiani Ruggero Campagnoli, Domenico D'Oria, Raffaele Aragona e Aldo Spinelli.

Nella stessa occasione nasce TEAnO (Telematica Elettronica Analisi nell'Opificio): il suo Presidente, Marco Maiocchi, entra a far parte dell'OPLEPO.

Nell'àmbito della manifestazione "PER PEREC" al Teatro Parenti di Milano, l'OPLEPO, con Brunella Eruli, Domenico D'Oria, Raffaele Aragona, Aldo Spinelli e Marco Maiocchi, interviene al convegno internazionale su Georges Perec.

L'OPLEPO, con Ruggero Campagnoli e Marco Maiocchi, partecipa a "Milano Poesia"; il volume degli atti contiene l'intervento di Campagnoli Dall'Oulipo all'Oplepo

L'OPLEPO viene presentato al Festival dell'Unità di Bologna.

Esce la plaquette n° 2 di Aldo Spinelli. 

1992

A Radiodue, ospite della trasmissione "Alla ricerca dell'italiano perduto", Raffaele Aragona parla di OULIPO e di OPLEPO.

Escono la plaquette n° 3 di Giuseppe Varaldo e la plaquette n° 4 di Ruggero Campagnoli

1993

A Parigi, presso l'Istituto Italiano di Cultura diretto da Paolo Fabbri, in rue de Varenne, si svolge un incontro tra il gruppo francese dell'OULIPO e quello italiano dell'OPLEPO. Vi partecipano Francis Debysère, gli oulipiani Harry Mathews, Paul Breffort, gli oplepiani Campagnoli, D'Oria, Aragona e Maiocchi. E' presente anche Elena Addòmine.

A Bologna, nell'ambito della manifestazione La fureur de lire, si svolge un "Hommage à Georges Perec" presso l'Associazione Culturale Italo Francese Alliance Française con la presentazione del numero della rivista Riga (Edizioni Marcos y Marcos) dedicato a Georges Perec: vi partecipano Raffaele Aragona e Piero Falchetta e, con proprie comunicazioni Ruggero Campagnoli e Domenico D'Oria. 

La "Fonit-Cetra" pubblica un CD di Musica antonimica: Il Concerto di Vejo, a cura di TEAnO e OPLEPO.

Esce la plaquette n° 5 di Piero Falchetta.   

1994

A Firenze, presso la libreria "Internazionale Seeber", viene presentato il volume Attenzione al potenziale! Il gioco della letteratura (Marco Nardi editore, Firenze): Brunella Eruli, curatrice del libro, introduce la conversazione, cui seguono letture degli oulipiani Marcel Bénabou, Jacques Jouet, Le Tellier e degli oplepiani Ruggero Campagnoli, Domenico D'Oria, Raffaele Aragona, Aldo Spinelli e Marco Maiocchi.

Si svolge a Bologna il convegno "Oulipo-Oplepo o la letteratura potenziale" presso l'Associazione italo francese diretta da Danielle Di Gaetano Londey; vi partecipano gli oulipiani Bénabou, Jouet, Le Tellier, gli oplepiani Campagnoli, D'Oria, Aragona, Spinelli, Maiocchi, Varaldo, Falchetta, Eruli e Berardi.

A Lana (Bolzano) l'OULIPO e l'OPLEPO sono ospiti dell'annuale Festival di poesia della "Akademie fur Sprache": oltre agli oulipiani Bénabou, Jouet, Le Tellier, Roubaud, partecipano all'incontro Oskar Pastior e Raffaele Aragona.

Escono la plaquette n° 6 di Ruggero Campagnoli, la plaquette n° 7 di Elena Addomine, la plaquette n° 8 di Raffaele Aragona, la plaquette n° 9 di Aldo Spinelli e la plaquette n° 10 di Ruggero Campagnoli.

1995

Le edizioni "Millelire" pubblicano L'Artusi S+n, 74 ricette dell'Artusi trasformate da Marco Maiocchi.

A Napoli, la "Guida editori" pubblica La scomparsa, traduzione de La disparition di Georges Perec: è un lavoro dell'oplepiano Piero Falchetta.

La "Guida editori" pubblica Oulipiana, una scelta di opere della "Bibliothèque Oulipienne" a cura di Ruggero Campagnoli.

1996

A Bari, al Convegno su "Calvino oulipiano" organizzato dall'Assessorato alla Cultura, partecipano Domenico D'Oria, Piero Falchetta, Marco Maiocchi, Raffaele Aragona e Caterina De Caprio.

Al "Mystfest" di Cattolica, nell'ambito del convegno "Sù la maschera", Raffaele Aragona parla di enigmi e di OPLEPO.

Al convegno di Gradara dell'AISS (Associazione Italiana di Studi Semiologici) "Giochi, segni e strategie", Raffaele Aragona parla di enigmi e di OPLEPO.

La ESI, Edizioni Scientifiche Italiane, pubblica il volume curato da Raffaele Aragona Enigmatica. Per una poietica ludica contenente, oltre ad alcuni interventi sull'OULIPO (Marcel Bénabou, Harry Mathews) e sull'OPLEPO (Ruggero Campagnoli, Guido Almansi), due appendici esplicative dell'attività e degli obiettivi del gruppo italiano.

Escono la plaquette n° 11 a cura di Sal Kierkia e la plaquette n° 12 di Paolo Albani.  

1997

A Napoli, al Circolo della Stampa, insieme con Enigmatica. Per una poietica ludica (ESI, Napoli, 1996), viene presentato l'OPLEPO: con Domenico Silvestri e Cristina Vallini, partecipano all'incontro Raffaele Aragona, Domenico D'Oria e l'oulipiano Jacques Jouet.

Ad Arezzo Brunella Eruli conclude il suo seminario su Georges Perec presso il "Dipartimento di Lingua e Letteratura francese" di quella Università; alle due giornate conclusive partecipano Piero Falchetta, Maria Sebregondi, Marco Maiocchi, Paolo Albani, Raffaele Aragona e Sal Kierkia.

Al festival "Roma Poesia" Alessandra Berardi, Paolo Albani e Raffaele Aragona leggono versi e parlano dell'OPLEPO.

A Sanremo, in occasione del 56° Congresso Nazionale di Enigmistica, al Teatro del Casino Municipale, si svolge una conferenza sulla ludolinguistica. Vi partecipano: Raffaele Aragona, Sal Kierkia, Giuseppe Varaldo ed il catalano Màrius Serra.

A Washington D.C., durante il l'annuale congresso enigmistico statunitense, Raffaele Aragona parla di enigmi e di OPLEPO.

A Reggio Emilia, Teatro Valli, nell'ambito del ciclo di iniziative Il piacere del collezionismo promosso da Lorenza Franzoni, il 28 febbraio Alessandra Berardi legge l'intervento Georges Perec collezionista di parole, liste, generi, regole, collezioni.

Il 16 settembre la trasmissione Audiobox di Pinotto Fava (Rai Radio Tre) ospita Alessandra Berardi e il suo testo Fosforo, liberamente ispirato a Je me souviens di Georges Perec; trasmessi anche brani del musicista canadese Jean Derome tratti dal suo CD Je me souviens - Hommage à Georges Perec (Dame 1997).
  

1998

Esce a Londra presso la Atlas Press il libro Oulipo Compendium curato da Harry Mathews e Alastair Brotchie che contiene la voce, scritta da Harry Mathews: "Oplepo (Opificio di letteratura potenziale). This Italian replica of the Oulipo was founded on Capri on 1 november 1990 by Raffaele Aragona, Domenico Doria [D'Oria], and Ruggero Campagnoli, in the presence of Marcel Bénabou, the definitively provisional secretary of the Oulipo. Since its creation it has published twelve fascicles of the Biblioteca Oplepiana, a series modelled in format on the Bibliothèque Oulipienne but containing material that is wholly original".

A Bologna, nel corso della riunione annuale, Edoardo Sanguineti è nominato Presidente dell'OPLEPO; entrano a far parte del gruppo anche lo scrittore catalano Màrius Serra ed Ermanno Cavazzoni.

Escono la plaquette n° 13 di Paolo Albani e la plaquette n° 14 di Màrius Serra.  

1999

All'OPLEPO viene assegnato il Premio Gradara Ludens 1999; la consegna avviene nella Rocca Malatestiana il 18 settembre, presenti gli oplepiani Elena Addòmine, Paolo Albani, Raffaele Aragona, Ermanno Cavazzoni, Domenico D'Oria, Sal Kierkia, Maria Sebregondi e Giuseppe Varaldo.

A Firenze, il 26 novembre, a Villa Spelman, sede italiana della "Johns Hopkins University", ospiti di Giulia Sissa, gli oplepiani Paolo Albani, Raffaele Aragona, Ermanno Cavazzoni, Luca Chiti, Sal Kierkia e Maria Sebregondi leggono alcuni testi e parlano dell'OPLEPO. La serata si conclude con una cena "oplepiana" monocromatica e monovocalica: Solo rosso con solo la lettera "o".

A Bologna, giovedì 16 dicembre, presso la casa editrice Clueb, viene presentato il numero di Delitti di carta comprendente anche un racconto di Paolo Albani: uno dei Misteri obbligati facente virtualmente parte della serie Giallo ad Anghiari, contenuti in una plaquette della Biblioteca Oplepiana. Nell'occasione Raffaele Aragona e Domenico D'Oria presentano il testo di Albani e parlano diffusamente dell'OPLEPO. 

Alcuni Dimorfismi poetici di Elena Addòmine vengono pubblicati nell'antologia Ragazze, non fate versi! (a cura di Alessandra Berardi e Daniela Rossi, Editrice Zona).

Nell'àmbito del Festival Bolzano Poesia promosso da Daniela Rossi, alla libreria Mardi Gras di Bolzano, Alessandra Berardi parla di OULIPO e OPLEPO; per l'occasione, la libreria espone alle pareti pagine di esemplari esempi della tradizione classica potenzial-letteraria.

Escono la plaquette n° 15 di Luca Chiti e la plaquette n° 16 a cura dell'Oplepo.

2000

Il 13 gennaio, al Centro di Cultura Contemporanea di Barcellona (Spagna), Paolo Albani fonda l'OPERPO Opificio di Perfamance Potenziali. 

L'8 maggio Raffaele Aragona tiene una lezione sulla letteratura potenziale agli studenti della Facoltà di Lettere dell'Università Federico II di Napoli.

La ESI, Edizioni Scientifiche Italiane, pubblica il volume curato da Raffaele Aragona Le vertigini del labirinto comprendente anche uno scritto del curatore a proposito della scrittura ad enigmi come scrittura à contrainte ed un testo di Edoardo Sanguineti sulla scrittura poetica.

Esce il volume Capri à contrainte, a cura di Raffaele Aragona (La Conchiglia, Capri, 2000), che raccoglie testi scritti per l'occasione su Capri, scritti da oulipiani, oplepiani e da altri autori, nel rispetto di una contrainte.

Il 9 ottobre, all'Institut Français de Naples, ospiti del Direttore Pierre Berthier, Raffaele Aragona e Domenico D'Oria presentano il convegno La regola è questa - Quarant'anni di letteratura potenziale. Giuseppe Merlino presenta il volume Capri à contrainte.

Da giovedì 12 a domenica 15 ottobre, si svolge a Capri il convegno La regola è questa. Quarant'anni di letteratura potenziale. Al convegno partecipano con propri interventi gli oulipiani Bénabou, Roubaud, Jouet, gli oplepiani Aragona, Cavazzoni, D'Oria, Eruli, Kierkia, Odifreddi, Sanguineti, Sebregondi, Serra, gli oupenpiani Thieri Foulc e Jack Vanarsky (presenti anche con una mostra di opere dell'Oupeinpo), Anna Vicàri, curatrice di una mostra su il Caffè, la rivista di Giambattista Vicàri, Enrico Baj e gli oplepiani Elena Addòmine, Albani, Luca Chiti e Giuseppe Varaldo. Al convegno partecipano anche, con proprie relazioni, Gabriella Huber, Silvio Perrella, Bernardo Schiavetta, Domenico Silvestri, Annamaria Testa e Cristina Vallini.

Nel corso dell'incontro caprese, alle 13,13 di venerdì 13, in una sala dell'Hotel "La Palma", sede del convegno, ha luogo una riunione conviviale congiunta: sono riuniti intorno ad un unico tavolo a forma di U, con la presidenza di Edoardo Sanguineti, Jacques Roubaud ed Enrico Baj, i rappresentanti dell'Oulipo, dell'Oplepo, del Collegio di Patafisica e dell'Oupeinpo. Ospiti d'onore della riunione sono Lorenzo Enriques, Bernardo Schiavetta e Piergiorgio Odifreddi. Nell'occasione viene tra l'altro deliberato di invitare Piergiorgio Odifreddi e Giorgio Weiss a far parte dell'OPLEPO.

Venerdì 13 e sabato 14 ottobre alcuni oulipiani ed alcuni oplepiani partecipano a due trasmissioni in diretta da Capri per Radiotre condotta da Eleonora Lucchetti.

Sabato 14 ottobre, a Capri, Edoardo Sanguineti ed Enrico Baj (vincitori della precedente edizione del Premio) consegnano a Jacques Roubaud e Luciano Berio il "Premio Capri dell'Enigma 2000" - arte e letteratura destinato, dedicata in quella edizione, ad autori nella cui attività è ricorrente l'uso della contrainte.

Sabato 14 ottobre, Paolo Albani, Raffaele Aragona e Màrius Serra sono gli ospiti di una trasmissione in diretta da Capri per Radiodue condotta da Beatrice Parisi.

10 e 11 novembre, a Varese, ha luogo il convegno La contrainte magnifique - La magnifica regola, un incontro OULIPO-Eco-OPLEPO organizzato da Emilie Sheffer del Comité du Semestre Français del Centre Commun de Recherche di Ispra; vi partecipano (vedi foto accanto, da sinistra) Jacques Roubaud, Raffaele Aragona, Marcel Bénabou, Emilie Sheffer, Stefano Bartezzaghi, Umberto Eco e Harry Mathews.

A Roma, il venerdì 17 novembre, alla "Casa della letteratura", organizzata dall'Ambasciata di Francia, si svolge una serata di letture: vi partecipano le scrittrici oulipiane Michelle Grangaud e Anne Garréta, gli oplepiani Paolo Albani, Raffaele Aragona, Domenico D'Oria e Giorgio Weiss.

Esce a Barcellona, Verbalia, un testo di Màrius Serra, nella doppia versione, in catalano (Éditorial Empúries) ed in castigliano (Édicion "La Peninsula"), sulla linguistica divertente, la scrittura ad enigmi e la letteratura potenziale.

La rivista Italiano & Oltre ospita due saggi di Paolo Albani e di Raffaele Aragona sulla parola e sulla letteratura potenziale. 

Sul numero 3-4 della rivista Konsequenz (Liguori Napoli) Paolo Albani scrive della MUPO, la Musica Potenziale.

Esce la plaquette n° 17 a cura dell'Oplepo. 
 

2001

Sabato 3 febbraio, a Milano, nella Galleria della Fondazione Matalon in Foro Bonaparte, Maria Sebregondi e Raffaele Aragona accennano all'OPLEPO ed illustrano alcune realizzazioni di Cucina Potenziale realizzate dall'artista Athos Collura in occasione della manifestazione "Arte del mangiare, mangiare l'arte".
 

Sulla rivista L'Indice del mese di febbraio Maria Sebregondi pubblica l'articolo "Posture e imposture potenziali", nel quale parla della contrainte e delle creazioni della letteratura potenziale.

Sabato 17 febbraio, nell'àmbito di "Galassia Gutenberg", la fiera napoletana del libro, Raffaele Aragona e Domenico D'Oria incontrano il pubblico parlando di letteratura potenziale, di OULIPO e di OPLEPO.

Il 19 agosto, nell'àmbito del convegno Écritures et lectures à contrainte a Cerisy-la-Salle, in Normandia, Paolo Albani e Raffaele Aragona parlano di scritture à contrainte e svolgono una serie di letture di testi oplepiani.

Escono la plaquette n° 18 di Luca Chiti, la plaquette n° 19 di Paolo Albani, la plaquette n° 20 di Giulio Bizzarri e la plaquette n° 21 di Ermanno Cavazzoni.  

2002

A Milano, il 21 gennaio, al Piccolo Teatro Studio, si svolge l'incontro Explorations dans la maison des langues, organizzato dall'Istituto francese, con la direzione artistica di Emilie Scheffer; vi partecipano gli oulipiani Marcel Bénabou, Jacques Roubaud e Jacques Jouet, gli oplepiani Raffaele Aragona e Màrius Serra insieme con Stefano Bartezzaghi, Umberto Eco e Douglas Hofstadter.

Il 23 marzo, a Parigi, al Salon du livre, l'Italia è la nazione ospite d'onore; l'Oplepo è presente con Domenico D'Oria e Piergiorgio Odifreddi che leggono alcuni testi del gruppo italiano.

Il 17 ottobre, a Strasburgo, Raffaele Aragona è ospite dell’Istituto Italiano di Cultura per una conversazione sulla letteratura potenziale e sull’Oplepo.

Nel mese di ottobre le Edizioni Scientifiche Italiane pubblicano il volume La regola è questa, a cura di Raffaele Aragona, contenente i testi degli interventi dell'omonimo convegno caprese dell'ottobre 2000.

Nello stesso mese di ottobre la Zanichelli pubblica il volume Oplepiana. Dizionario di Letteratura Potenziale, a cura di Raffaele Aragona. Il libro viene presentato a Capri da Piergiorgio Odifreddi.

Il 2 dicembre, alla Libreria Mondadori di Nuoro, Alessandra Berardi presenta il volume Oplepiana e tiene una conversazione sulla scrittura con vincolo.
  

2003

Il 16 febbraio,  Napoli, a “Galassia Gutenberg”, Domenico Scarpa, Stefano Bartezzaghi e Ugo Cornia, conversano sulla vita e sull’opera di Georges Perec illustrata da una serie di pannelli realizzati dall’Oplepo. 

Il 4 aprile, a Grosseto, nella Sala Conferenze della Provincia, per il ciclo “Alla ricerca del senso perduto”, Raffaele Aragona parla di letteratura potenziale e di Oplepo.

Il 9 aprile 2003, con la partecipazione del console francese Cristine Moro, di Paulette Perec e di Marcel Bénabou, la Biblioteca dell’Alliance Française di Bari diretta da Domenico D’Oria viene  intitolata a Georges Perec.

L’11 aprile 2003, presso la libreria Feltrinelli di Piazza dei Martiri, Paulette Perec, Marcel Bénabou, Domenico D’Oria, Marco Lombardi e Raffaele Aragona, parlano diffusamente dell’Oplepo presentando il volume Oplepiana della Zanichelli con Emanuela Grimalda impegnata nella lettura di alcuni brani.

Il 4 giugno Brunella Eruli, Paolo Albani e Raffaele Aragona, presentano il volume Oplepiana al Gabinetto Viesseux di Firenze, con  letture di Emanuela Grimalda.

Il 3-4-5 ottobre Sal Kierkia e Raffaele Aragona presentano l'Oplepo al FestivaI du Livre di Mouans-Sartoux, in Provenza.

Il 7 ottobre a Bologna, a cura dell’Alliance e della Maison Française, si svolge una tavola rotonda sul tema: De la contrainte comme principe générateur de formes littéraires con Jacques Roubaud; vi partecipano, con la direttrice della Maison, Sandre Barrère, Eliana Vicari e Raffaele Aragona.

Il 9 ottobre, nell’àmbito di romapoesia, viene rappresentato L’Hôtel de Sens di Jacques Roubaud, tradotto e messo in scena da Raffaele Aragona, le immagini di scena dell’Oupeinpo e con Emanuela Grimalda voce recitante e scenografia di Athos Collura.

Il 10 ottobre, ancora per romapoesia, alla “Casa della letteratura”, organizzato dall’Ambasciata di Francia, si svolge un incontro su Oulipo e Oplepo con Jacques Roubaud; vi partecipano, Paola Dècina Lombardi, Yannick Maignien, Paolo Fabbri, Domenico D’Oria, Michele Emmer e  Raffaele Aragona.

Il 18 ottobre, al Rotary di Parma, Raffaele Aragona parla di Letteratura Potenziale, e specificamente dell’Oplepo.

Sabato 25 ottobre, alle 17,00 - nella Sala Comunale del Municipio di Anghiari (Arezzo) - presentazione dell'Oplepo e della raccolta di racconti "Giallo d'Anghiari" a firma di Elena Addòmine, Raffaele Aragona, BruneUa Eruli, Piero Falchetta, Sal Kierkia, Giuseppe Varaldo.

Il 29 novembre, a Roma, al “Teatro dell’Orologio”, dopo la lettura di alcuni brani degli Esercizi di stile di Raymond Queneau, nella traduzione di Mario Moretti, Giorgio Weiss e Raffaele Aragona parlano della letteratura potenziale e dell’Oplepo presentando l’antologia Oplepiana.
  

2004

Il 16 gennaio al MUVI (Musei Viadana), presso la Galleria Civica d'Arte Contemporanea di Viadana (Mantova), Brunella Eruli e Paolo Albani parlano su "I rapporti 'Potenziali' con un abbraccio a Jarry".

Il 14 febbraio al Teatro dei Vigilanti di Portoferraio (Isola d'Elba), Giorgio Weiss, Raffaele Aragona e Paolo Albani intrattengono il pubblico con alcuni giochi oplepiani.

Il 30 marzo, nell'Aula Magna dell'Università degli Studi di Bologna, nell'ambito di tre Lezioni italiane sul tema del rapporto matematica, musica, pittura e letteratura, organizzazte dalla Fondazione Sigma-Tau e dall'editore Laterza, Piergiorgio Odifreddi tiene una conferenza su Della penna: matematica e letteratura,  in cui parla diffusamente di letteratura potenziale. 

L’11 ed il 12 aprile all’Institut Français de Naples, “le Grenoble”, organizzato dalla Direttrice Danièle Rousselier e da Raffaele Aragona, con la collaborazione dell’Università “L’Orientale” di Napoli, si svolge un incontro Oulipo-Oplepo; alla conversazione di Paul Fournel, Presidente dell’Oulipo, che racconta al pubblico la storia dell’Oulipo, fa séguito la rappresentazione de L’Hôtel de Sens e, l’indomani, un seminario sulla traduzione di testi à contrainte (con Paul Fournel, Domenico D’Oria e Annamaria Tango), un laboratorio di scrittura à contrainte condotto da Paul Fournel, una conversazione sull’Oplepo con Paul Fournel, Domenico D’Oria e Raffaele Aragona.

Il 26 maggio al Seminario su Linguaggio figurato, immaginazione e creatività presso il Corso di Laurea di
Filosofie e Scienze della Comunicazione e della Conoscenza della Facoltà di Lettere e Filosofia
dell'Università di Cosenza, Paolo Albani parla su "Immaginazione e creatività regolata nella poetica dell'Oulipo".

Lunedì 18 ottobre presso gli Antichi Magazzini a Pistoia, nell'ambito della manifestazione Letteraria, quest'anno dedicata alla letteratura poliziesca, Paolo Albani e Raffaele Aragona hanno parlato de "L'Opificio di Letteratura Potenziale e il giallo". Per la relazione di Albani cliccate qui.

Venerdì 26 novembre all'Alliance Française di Bari, durante il ciclo di eventi LIRE EN FETE, dedicato a "Littérature et Gastronomie", Domenico D'Oria ha tenuto una conferenza su "La gastronomia potenziale".

Esce la plaquette n° 22 a cura dell'Oplepo.  

2005

Lunedì 4 aprile, presso l’Università di Salerno, nell’ambito del corso di “Letterature comparate”, titolare il prof. Francesco Durante, Raffaele Aragona ha tenuto una lezione su La letteratura potenziale: l’Oulipo e l’Oplepo.

Il 31 maggio, ancora presso l’Università di Salerno, relatore il prof. Francesco Durante, Francesca Secreti discute la tesi “Dall’Oulipo all’Oplepo: percorsi italiani di letteratura potenziale”.

Lunedì 13 giugno, al Rotary Napoli Nord, Raffaele Aragona parla di Letteratura Potenziale.

Dal 26 al 28 ottobre, a Napoli, presso l'Università degli Studi "L'Orientale" e l'Institut Français de Naples "le Grenoble", si svolge il convegno Calvino e il potenziale. Vi partecipano oulipiani, oplepiani e studiosi di Italo Calvino.

Escono la plaquette n° 23 di Piergiorgio Odifreddi, la plaquette n° 24 di Sal Kierkia e la plaquette n° 25 a cura dell'Oplepo.

Esce La Biblioteca Oplepiana, a cura dell'Oplepo, edita da Zanichelli, che raccoglie le prime 24 plaquette oplepiane.

2006

Mercoledì 25 gennaio 2006, alle ore 18, alla Feltrinelli International di Roma viene presentato il volume La Biblioteca Oplepiana, a cura di Oplepo, Zanichelli (pagg. 670, euro 48), alla presenza degli autori, con interventi di Sandra Petrignani, Màrius Serra e Sergio Valzania coordinati da Aragona. 

Giovedì 9 febbraio, verso le ore 22, durante la trasmissione radiofonica RAI 3 Suite dedicata al libro Trompe l'oeil Trompe l'oreille (Editrice Zona 2005) del gruppo fonografico Rapsodi, Raffaele Aragona interviene parlando de La Biblioteca Oplepiana (Zanichelli 2005).

Sabato 6 maggio, alla Fiera Internazionale del Libro di Torino, Raffaele Aragona, Furio Honsell e Piergiorgio Odifreddi, coordinati da Alessandro Zaccuri e con le letture di Emanuela Grimalda, presentano La Biblioteca Oplepiana (si veda un breve passaggio dell'intervento di Honsell su questo video postato su YouTube cliccando qui).

Giovedì 11 maggio alla libreria Melbookstore di Firenze Paolo Albani, Raffaele Aragona, Brunella Eruli, Domenico D'Oria, Sal Kierkia e Maria Sebregondi presentano La Biblioteca Oplepiana (Zanichelli 2005).

Mercoledì 31 maggio 2006, presso l’Università di Bergamo, nell’ambito del corso di dottorato in “Antropologia ed epistemologia della complessità” diretto da Gianluca Bocchi, Maria Sebregondi e Raffaele Aragona tengono un seminario dal titolo: Il vincolo come motore di creatività: letteratura potenziale e testi à contrainte. Dalle esperienze di OULIPO (Ouvroir de Littérature Potentielle) e OPLEPO (Opificio di Letteratura Potenziale) nascono percorsi generatori di idee insolite: utili attrezzi dell’immaginazione per acquisire nuovi punti di vista sulla complessità del reale.

A Capri, il 21 agosto, sulla terrazza dei “Giardini di Augusto”, Odifreddi e Aragona parlano di “parola ambigua” e di “letteratura potenziale”.

Il 5 novembre a Capri, in occasione di una mattinata “Omaggio a Raymond Queneau”, Lorenzo Enriques e Furio Honsell entrano a far parte di Oplepo quali soci onorari.

Giovedì 16 novembre alle ore 20,00 al MinoritenKultur di Graz (Austria) si svolge una lettura-spettacolo Oulipo & Oplepo con Jacquet Jouet, Ian Monk, Raffaele Aragona, Paolo Albani e il musicista Daniel Riegler.

Gli oplepiani Brunella Eruli, Domenico D'Oria, Raffaele Aragona e Paolo Albani partecipano al Festival della creatività a Firenze, nei giorni dal 30 novembre al 3 dicembre, animando una serata intitolata Creativo e Ri-creativo. Se una notte d'inverno un oplepiano... e dando vita a tre laboratori di letteratura potenziale.

Esce la plaquette n° 26 a cura dell'Oplepo.

2007

Il 15 gennaio, presso il Club Rotary Sud-Ovest di Napoli, Raffaele Aragona parla di “letteratura potenziale”.

Venerdì 18 maggio, nell'ambito del convegno Intorno a Raymond Roussel, presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, Paolo Albani svolge una relazione su Raymond Roussel oulipiano per anticipazione.

In occasione della FEST - Fiera dell’Editoria Scientifica, sabato 19 maggio, alle ore 18,00, presso l'Auditorium del Museo Revoltella di Trieste, Furio Honsell e Raffaele Aragona conversano su L’Oulipo, l’Oplepo e la contrainte. La letteratura potenziale.

Presso la Libreria Galla di c.so Palladio 11 a Vicenza, venerdì 25 maggio, alle ore 18.00, nell’ambito del "Galla Forum", Raffaele Aragona e Eliana Vicari, francesista e docente di Ca’ Foscari, intrattengono il pubblico sulla letteratura potenziale e il ruolo vivificante di vincoli e costrizioni, sul miracolo di una poetica che, come afferma Calvino, «dà come risultato una libertà e una ricchezza inesauribili».

Al Festival della creatività alla Fortezza da Basso di Firenze, dal 25 al 28 ottobre, sono in vendita le magliette e le borse di cotone con gli esercizi oplepiani di Elena Addomine e Paolo Albani (vedi anche il sito www.parolepiene.com).

Dal 22 al 24 novembre, a Napoli, presso l’Università “Suor Orsola Benincasa”, l’Università “L’Orientale” e l’Institut Français de Naples “le Grenoble”, si svolge il convegno Napoli potenziale; vi partecipano oulipiani e oplepiani, insieme con artisti, registi, studiosi e scrittori napoletani. Il convegno è l’occasione per la pubblicazione del volumetto Napoli potenziale (ed. Dante & Descartes, Napoli) contenente scritti à contrainte sull’argomento firmati da autori oulipiani e oplepiani.

Esce la plaquette n° 27 di Maria Sebregondi.

2008

A Capri, il 30 ottobre, in occasione del convegno Le Sirene: Partenope e le altre, viene presentato Sirene. Fascinazioni, la plaquette n° 28 della Biblioteca Oplepiana contenente scritti in tema di autori oplepiani; tra essi Daniela Fabrizi che entra così a far parte dell’Opificio.
 

Alla Fiera del Libro di Torino, domenica 11 maggio 2008, alle ore 10,30, nello stand della Regione Puglia, Guido Davico Bonino e Gabriele Pedullà presentano il libro ITALO CALVINO. Percorsi potenziali, a cura di Raffaele Aragona, Manni Editori, 2008, intervengono gli autori di alcuni dei saggi contenuti nel volume: Paolo Albani, Raffaele Aragona, Domenico Scarpa, Francesca Serra. 

 2009

Dal 25 ottobre al 30 ottobre 2009 a Rio de Janeiro (Brasile), in varie sedi (accademie, centri di cultura, università, teatri, librerie, scuole, ecc.), si è svolta una settimana d'incontri, letture, spettacoli, performance e laboratori sulla letteratura potenziale con la partecipazione di alcuni membri dell'Oulipo francese, dell'Oplepo italiano e dell'OBlipo brasiliano. Per il programma cliccate qui. Per vedere una documentazione fotografica dell'avvenimento cliccate qui. 

Esce la plaquette n° 29 a cura dell'Oplepo.

2010 

Nel mese di febbraio esce la plaquette n° 30 della "Biblioteca Oplepiana". Si tratta di una serie di testi a firma di Edoardo Sanguineti dal titolo Capriccio oplepiano. Pretesti. Il fascicolo reca il numero 30 proprio in omaggio al Presidente Sanguineti nato nel 1930. Esce anche la plaquette n° 31 a cura dell'Oplepo dedicata a Sanguineti, scomparso il 19 maggio 2010.

Il 4, 5 e 6 maggio a Parigi e Metz Brunella Eruli (Italo Calvino: passages obligés) e Raffaele Aragona (Oplepo et contrainte sémantique) partecipano al Colloque International Oulipo.

Nel mese di novembre, dall'11 al 13 (con anticipazioni nei giorni precedenti 9 e 10), a Napoli, si svolge un convegno interamente dedicato alla letteratura potenziale in occasione di due anniversari: il 50° della fondazione dell'OULIPO (Parigi, 1960) e il 20° di quella dell'OPLEPO (Capri, 1990). L'evento, che impegna interamente la XVI edizione di caprienigma, comprende letture, performance, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, presentazione di libri. Per l'occasione anche un ricordo Edoardo Sanguineti, presidente dell'Oplepo, scomparso giusto nel mezzo del suo ottantesimo anno di vita. Per il programma del convegno cliccate qui. Per leggere la relazione di Elena Addomine sulla letteratura potenziale in USA cliccate qui.

2011

Venerdì 25 febbraio 2011 alle ore 16 nell'aula 1 del Dipartimento di Storia dell'Arte e Spettacolo della Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università La Sapienza di Roma, piazzale Aldo Moro 5, Paolo Albani e Raffaele Aragona insieme a Claudio Zambianchi partecipano all'incontro Ricreazioni, sulla letteratura e la pittura potenziali, incontro organizzato nell'ambito della mostra Ah, che rebus! Cinque secoli di enigmi fra arte e gioco in Italia a cura di Antonella Sbrilli e Ada De Pirro a Palazzo Poli a Roma dal 16 dicembre 2010 fino all'8 marzo 2011.

Il 18 marzo alla St Luke's School nel West Village di Manhattan Elena Addomine ha tenuto due ore di lezione sulla letteratura potenziale e un laboratorio di scrittura potenziale per gli studenti delle equivalenti prima, seconda e terza media.

Esce la plaquette n° 32 a cura dell'Oplepo.

Dal 5 all'8 ottobre 2011 si svolge a Buffalo (Stato di New York, Usa) un Incontro Internazionale sull'OULIPO, organizzato dall'University di Buffalo e dalla rivista Formules, in occasione del 50° anniversario della fondazione del gruppo francese. All'incontro partecipa Elena Addomine con una relazione sull'attività dell'Oplepo (per leggere l'abstract della relazione dell'Addomine cliccate qui, mentre per il programma dell'incontro di Buffalo cliccate qui).
Il 12 ottobre 2011 a New York si tiene un incontro sull'attività dell'Oplepo presso la Casa Italiana di Cultura Zerilli-Marimò, legata al Department of Italian Studies di New  York.

All'Università Ca' Foscari di Venezia, Facoltà di Lettere e Filosofia, corso di laurea Magistrale in Filologia e Letteratura Italiana, Giulia Massignan discute una tesi su Oplepo: scrittura à contrainte e letteratura potenziale, con la prof.ssa Ilaria Crotti nell'anno accademico 2010-2011.

Robert Viscusi (New York, 1941) è il ventiseiesimo membro dell'Oplepo. Poeta, critico, narratore, professore di Letteratura inglese e americana al Brooklyn College della City University di New York, nonché direttore del Wolfe Institute for the Humanites della stessa Università, Viscusi è fondatore e presidente dell'IAWA (Italian American Winter's Association), autore di Ellis Island (Abrigliasciolta, Varese, 2010 per i libri 1.1-4.12, e 2011 per i libri 5-8, trad. Sandro Sardella), poema in 624 sonetti suddivisi in cinquantadue libri, e del romanzo Astoria (Avagliano, Roma, 2003, trad. F. Bagnolini) che ha vinto nel 1996 il prestigioso American Book Award, il premio annuale assegnato dai librai americani.

Il 22 luglio su Rai RadioTre va in onda la trasmissione Piergiorgio Odifreddi racconta Oplepo: l'Opificio di Letteratura Potenziale di Italo Calvino, nell'ambito di Tre colori. Centocinquanta storie della storia d'Italia. Per ascoltarla cliccate qui.

2012

Venerdì 20 gennaio, all'Alliance Française di Bologna (via De' Marchi 4), alle ore 16 l'Oplepo incontra appassionati e simpatizzanti, poi alle 18,20, dopo i saluti di Martine Pagan, Astrid Bouygues presenta Quenoulipo, recente numero della rivista degli amici di Valentin Brû, primo della nuova serie chiamata Cahiers Raymond Queneau, numero dedicato alla presenza di Queneau nell'Oulipo di oggi; alle 18,40 Domenico D'Oria presenta il recente numero della rivista Europe dedicato a Georges Perec; dalle 19,00 alle 20,15 Astrid Bouygues legge un tautogramma di Perec con Domenico D'Oria che ne legge la traduzione italiana, quindi vari membri dell'Oplepo fanno delle letture di testi à contrainte.

Esce il libro Texte nach Bauplan. Studien zur zeitgenössichen ludisch-methodischen Literatur in Frankreisch und Italien (Universitätsverlag Winter, Heidelberg, 2012) di Astrid Poier-Bernhard, docente di letteratura presso l’Institut d’études romanes di Graz (Austria). Vi sono diversi capitoli dedicati all’attività di Oplepo, fra cui in appendice una lunga “Intervista con Raffaele Aragona: L’OPLEPO”, riportata in italiano.

A maggio in Francia il Presidente dell'Oplepo Domenico D'Oria viene nominato Chevalier de la Légion d'honneur.

Il 10 giugno esce la plaquette n. 33 della Biblioteca Oplepiana intitolata Lessico famigliare. Operazioni alla lettera. Ne è autore Paolo Pergola che così diventa il ventisettesimo membro dell'Oplepo.

A novembre escono due plaquette: la plaquette n. 34 dedicata a Georges Perec e la plaquette n. 35 intitolata Je me souviens dedicata a Brunella Eruli, scomparsa in agosto.

A Napoli dal 14 al 17 novembre si svolge il convegno L'ordine e la bellezza. La città del potenziale e il potenziale della città. L'intera giornata di venerdì 16 è dedicata alla letteratura potenziale e in particolare a Georges Perec con interventi di oulipiani e oplepiani.

Esce il numero 7 di Nemeton, high green tech magazine, con una sezione, curata da Laura Brignoli, dedicata al tema della Botanica fantastica contenente varie "creazioni e ricreazioni" dell'Opificio di Letteratura Potenziale.

Su Domenica da collezione, supplemento de il Sole 24 ore del 2 dicembre 2012, esce un intervento di Armando Massarenti su Perec e i libri impossibili da ordinare che prende spunto dalla plaquette dell'Oplepo A Georges Perec.

2013

Nell'ambito del festival Salerno Letteratura (24-30 giugno), Raffaele Aragona conduce un Laboratorio di Letteratura Potenziale, in due giornate: la prima dedicata all'introduzione dell'Oulipo e dell'Oplepo e alla lettura di alcuni brani significativi; la seconda con carattere di vero e proprio laboratorio i cui i partecipanti  sperimentano direttamente la scrittura à contrainte e affrontano poi una gara: Qual è la regola?

Il 3 novembre esce il n. 1 dei Quaderni dell'Oplepo, una nuova iniziativa editoriale dell'Oplepo che affianca le plaquette. Nei Quaderni dell’Oplepo vengono pubblicati testi in qualche modo legati alla letteratura potenziale. Il primo quaderno riguarda I neologissimi di Luigi Malerba.


2014

Venerdì 31 gennaio, alle ore 18, Domenico D'Oria ha tenuto una conferenza intitolata On joue avec la langue presso l'Alliance Française di Bari.

Sabato 5 aprile Jean Talon Sampieri entra a far parte dell'Oplepo.

Il 23 aprile esce il n. 2 dei Quaderni dell'Oplepo intitolato Georges Perec trent'anni dopo con scritti di Paolo Albani, Raffaele Aragona, Marcel Bénabou, Camille Boomfield, Laura Brignoli Pusterla, Piero Falchetta, Paul Fournel, Olivier Salon, Jean Talon Samperi, Eliana Vicari Fabris. I testi sono le relazioni svolte durante il convegno L'ordine e la bellezza (Napoli, 14-17 novembre 2012), in cui un'intera giornata fu dedicata a Georges Perec, a trent'anni dalla sua morte.

Il 4 maggio esce la plaquette n. 36 di Giuseppe Varaldo intitolata I costretti sposi. 50 regole. 50 ottave.

Il 24 giugno 2014 l'oplepiana Eliana Vicari è invitée d'honneur a una riunione dell'Oulipo.



Réunion de l'Oulipo le 24 juin 2014:
De gauche à droite: Jacques Jouet, Hervé Le Tellier, Pierre Rosenstiehl, Eduardo Berti, Jan Monk. Frédéric Forte,
Olivier Salon, Etienne Lécroart, Paul Braffort, Paul Fournel, Marcel Bénabou, Bernard Cerquiglini, Michèle Audin,
(Eliana Vicari, membre de l'Oplepo), Valérie Beaudouin, Harry Mathews.
© Mireille Cardot 2014


Il 13 settembre esce la plaquette n° 37, di Cesare Ciasullo e Giuseppe Varaldo intitolata Eclisse. Recensioni preventive.

Sabato 4 ottobre l'Oplepo partecipa al Festival delle Generazioni a Firenze, con letture e un laboratorio.

Mercoledì 12 novembre, Appassionata, associazione musicale di Macerata, presenta Anatra al sal, un progetto di teatro in concerto per voce recitante, ensemble vocale e percussionista al Teatro Filippo Marchetti di Camerino, in collaborazione con il Comune di Camerino e la Provincia di Macerata. Presente anche al Roma Europa Festival, Anatra al sal a Camerino è in prima nazionale: ideato dal drammaturgo Ermanno Cavazzoni, le musiche sono di Lucia Ronchetti, compositrice di origini camerti. La stagione dei Concerti di Appassionata, realizzata grazie al contributo dell'assessorato alla Cultura del Comune di Macerata, della Provincia di Macerata, della Regione Marche e del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, arriva così al terzo appuntamento con una proposta unica che gli autori hanno definito “comedia harmonica” ispirandosi a quel teatro rinascimentale che nella musica aveva il suo elemento imprescindibile. Infatti, sulla scena i madrigali secenteschi di Orlando di Lasso e Adriano Banchieri si alternano a "Water walk" di John Cage, eseguite dal Ready Made Ensemble e dirette da Gianluca Ruggeri. L'occasione immaginata da Ermanno Cavazzoni per Anatra al sal, testo monovocalico in A, è quella, surreale eppure attualissima, di una gara fra chef.


Venerdì 5 dicembre 2014 a Palazzo Barberini a Roma l'Ambasciatrice di Francia, Catherine Colonna, conferisce la Lègion d'Honneur a Domenico D'Oria, presidente dell'Oplepo.

Mercoledì 19 novembre, Domenico D'Oria, presidente dell'Oplepo, è stato l'invité d'honneur alla riunione mensile dell'Oulipo. Valérie Beaudouin ha ospitato nella propria casa Paul Fournel, Michèle Audin, Marcel Bénabou, Jacques Jouet, Hervé Le Tellier, Olivier Salon, Frédéric Forte, Étienne Lécroart e Eduardo Berti. In apertura dei lavori il presidente dell'OULIPO Paul Fournel ha dato la parola a Domenico D'Oria per una breve presentazione personale e dell'OPLEPO.

Sul libro pubblicato da Gallimard e dalla Bibliothèque nationale de France in occasione della mostra Oulipo, la littérature en jeu(x), a cura di Camille Bloomfield e Claire Lesage, presentata dalla Bibliothèque nationale de France presso la Bibliothèque de l'Arsenal, dal 18 novembre 2014 al 15 febbraio 2015, è pubblicato alle pp. 122-126 un articolo di Raffaele Aragona su Italo Calvino, oulipien che potete leggere cliccando qui.

Sul numero 100 della rivista Cultura Commestibile esce un articolo di Paolo Albani sulla pittura potenziale che potete leggere cliccando qui.



2015


Due belle recensioni a una plaquette oplepiana. Sulle pagine culturali di
La Repubblica del 4 febbraio 2015 (p. 47), Valerio Magrelli recensisce la plaquette di Cesare Ciasullo e Giuseppe Varaldo Eclisse. Recensioni preventive, per leggere questa recensione cliccate qui. Lo stesso fa Umberto Eco su L'Espresso del 20 febbraio 2015 (p. 49), nella "Bustina di Minerva"; per leggerlo cliccate qui.

Nel mese di marzo entra nell'Oplepo Valerio Magrelli, poeta, saggista e traduttore.

Il 22 maggio esce il n. 3 dei Quaderni dell'Oplepo intitolato L'infinito infinito di Roberto Morraglia.

Domenica 23 agosto, alle ore 19:30, a Saettle (Usa), presso la Gallery 1412. A Seattle Performance space (1412 18th ave, Seattle, WA 98122), Paolo Pergola e Doug Nufer parlano dei loro testi di letteratura potenziale. Per leggere il comunicato dell'evento cliccate qui. Doug Nufer è uno scrittore, poeta e performance statunitense, autore fra l'altro di un racconto di 202 pagine intitolato Never again (Black Square Editions, New York, 2014) in cui ogni parola è usata una sola volta. Anche Pergola ha scritto un breve testo, intitolato Fugacità (2014-2015), con la stessa regola, per leggerlo cliccate qui.





Venerdì 28 agosto 2015, alle ore 18,00, a Torchiara (Salerno), all'interno dell'evento story riders all around the stories cunti e racconti (www.storyriders.it), Raffaele Aragona (raffigurato nel disegno) racconta L'Opificio di Letteratura Potenziale.



Sabato 17 ottobre alle ore 18 all'Auditorium di palazzo Montani di Pesaro (piazza Antaldi, 2) Paolo Albani tiene una conferenza su La letteratura come gioco combinatorio, all'interno di un ciclo di conferenze su  Lingua e Parola (italiana) cui partecipano anche Giuseppe Patota, Valeria Della Valle, Gian Mario Anselmi e Valentina Bambini.

A Napoli, dal 22 al 24 ottobre, l'Oplepo festeggia i 25 anni dalla fondazione con tre giorni di comunicazioni, letture, performance e spettacoli nelle sedi: libreria la Feltrinelli di piazza dei Martiri, Università degli Studî "Suor Orsola Benincasa", Institut Français Naples "le Grenoble", "Al Blu di Prussia". Per il programma completo cliccate qui.

Venerdì 30 ottobre, presso l'Università di Zadar nella Dalmazia croata, all'interno del convegno dedicato alla letteratura potenziale Écriture formelle, contrainte, ludique: l'OULIPO et au-delà, Raffaele Aragona interviene con la comunicazione L'Oplepo a 25 ans: naissance et activités. Per il programma cliccate qui.

Nei mesi di settembre e di ottobre escono cinque nuove pubblicazioni oplepiane: Attenti al potenziale! (I Quaderni dell'Oplepo, N° 4), Dal testo "à contrainte" al testo "à contraindre": la ninnananna come atto linguistico di Valerio Magrelli (I Quaderni dell'Oplepo, N° 5), Aurelio e lo scrivano. Tentativo di esaurimento di Paolo Pergola (Biblioteca Oplepiana, N. 38),  Doppio epilogo per Andrea. Venticinque per trentatré (Biblioteca Oplepiana, N. 39) e Venticinque anni d'Oplepo. In venticinque per Oplepo (Biblioteca Oplepiana, N. 40).

2016

Nel mese di gennaio entra nell'Oplepo, accolto con grande entusiasmo, lo scrittore, critico letterario e traduttore Francesco Durante.

All'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale", Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati, Corso di Laurea in Mediazione Linguistica e Culturale, si è laureata
Georgia Castiglione con una tesi su Traduction sous contrainte, per leggere questa tesi cliccate qui.

Il 6 marzo, a New York, Elena Addomine e Raffaele Aragona incontrano  Kenneth Goldsmith (nella foto a destra), professore di scrittura non-creativa presso l’Università di Pennsylvania, poeta concettuale, e fondatore dell’archivio online UbuWeb.

Al Blu di Prussia di Napoli (via Filangieri n. 42), venerdì 28 ottobre 2016, ore 18:00, Passar la lunga sera sulla terra, un verso che fa parte di un divertissement di Umberto Eco, dà il titolo alla plaquette N. 41 edita dall’Oplepo (Opificio di Letteratura Potenziale) contenente testi dedicati al semiologo e scrittore, tutti scritti nel rispetto di una specifica regola, così com’è nell’uso del gruppo. Insieme con alcuni degli autori, ne parleranno Armida Parisi, Alberto Della Sala e Francesco Durante.




Sempre venerdì 28 ottobre, alle ore 12:00, presso il Liceo scientifico e linguistico “Mazzini” di Napoli in via Solimèna, Raffaele Aragona parla agli studenti di letteratura potenziale e conduce un laboratorio di scrittura à contrainte.
Ancora a Napoli, alle 20:15 al Mangiafoglia (via Carducci 32), Armida Parisi e Oscar Nicolaus presentano, nel corso di una cena echiana (da Umberto Eco), il quaderno n. 6 dell'Oplepo intitolato Stampelle di Maria Sebregondi.


Mercoledì 26 ottobre, dalle 9:30 alle 18:00, alla Scuola Superiore di Studi Umanistici di Bologna (via Marsala n. 26), nell'ambito della giornata di studio internazionale Svelare il segreto. Le strategie della dissumulazione, a cura di Alessandra Pozzo, l'oplepiano Paolo Albani tiene una relazione su Le regole segrete: la contrainte nella Letteratura Potenziale. Per leggere il programma della giornata di studio internazionale cliccate qui.

Nell’anno accademico 2015-2016, nel mese di novembre 2016, all’Università degli Studi di Catania, Dipartimento di Scienze Umanistiche, Corso di laurea in Lettere, si è laureata Agrippina Maria Alessandra Novella con una tesi su Letteratura Potenziale tra Oulipo e Oplepo: percorsi combinatori in Calvino, Camilleri e Seminara, relatore Prof. Rosario Castelli, per leggere questa tesi cliccate qui.


2017

Il 21 marzo 2017, alle ore 17:30, nell'Aula Magna dell'I.T.E. "Cosentino" di Rende (CS) (via Repaci), nell'àmbito della manifestazione Appuntamenti di "gusto" per goût de France, organizzata dall'Alliance Française di Cosenza, Raffaele Aragona tiene una conferenza su Saveurs de l'esprit: la letteratura potenziale.

Domenica 9 aprile alle ore 17:00, a Sorano (Grosseto), presso la cantina L'OttavaRima, la serata ESERCIZI DI STILE (EXERCICES DE STYLE) DI RAYMOND QUENEAU. Un esperimento giocoso in franco/italiano sulle possibilità del linguaggio. Info 349 8024196.



Nel luglio 2017 esce il Quaderno n. 7 dell'Oplepo: Variazioni sul canone. La poesia come oggetto visivo, anche di Paolo Albani.

Il 20 agosto all'Institute for New Connotative Action (INCA), 2 W Roy St, Seattle, United States, avviene l'incontro: UNCONSTRAINED CONSTRAINT: OULIPO, Join us for an evening of OULIPO with Paolo Pergola and Doug Nufer reading works written through formal constraints.

Alla terza edizione di StoryRIDERS, manifestazione di "cunti e racconti", a Torchiara nel Cilento, nei giorni 1 e 2 settembre 2017, Paolo Albani tiene un Laboratorio di scrittura ri-creativa, basato su molti esercizi oulipiano-oplepiani.

A Bari venerdì 27 ottobre 2017 alla Libreria Laterza (via Dante n. 53), alle ore 17.00, presentazione con letture di Passar la lunga sera sulla terra, plaquette n. 41 della Biblioteca Oplepiana dedicata a Umberto Eco. Lo stesso giorno, sempre a Bari, alla galleria Museonuovaera (Strada dei Gesuiti, n. 13), alle ore 19.00, inaugura la mostra di Paolo Albani Variazioni sul canone. La poesia come oggetto visivo, anche, che resta aperta fino all'8 novembre 2017. Il catalogo della mostra è il Quaderno n. 7 dell'Oplepo uscito nel luglio del 2017.


poesia alla Modigliani

A Trier (Germania), l’undici novembre (l’11.11, alle ore 11), Astrid Poier-Bernhard partecipa, insieme con l’oulipiano Olivier Salon, a una Matinée dal titolo Potentielle Literatur zwischen Spiel und Regel / A la découverte de la littérature potentielle. Astrid Poier-Bernhard, oltre presentare alcuni testi della letteratura tedesca à contrainte, parla dell’Oplepo presentandone alcuni testi.

_______________________________ 
Home page